Pubblicato il

Gira la ruota di Itten! Tutto quello che dovete sapere per abbinare al meglio colori e vestiti

Abbinare perfettamente i colori con il cerchio di Itten e i consigli di Lorcastyle fashion blog

Care amiche, oggi andiamo a lezione di arte, con un articolo interessante e di facile comprensione, su come abbinare i colori scientificamente con la ruota di Itten.
Oltre a scoprire qualcosa di più su questo artista, andremo a snocciolare tutti i segreti per associare la palette cromatica in maniera impeccabile.
Vi svelerò tanti trucchetti che magari non sapevate su come combinare le differenti tinte in modo da esaltarle tra di loro, ed ottenere un outfit d’effetto.

Blogger scandinave e l'abbinamento dei colori secondo Itten

Quante volte mi sono sentita ripetere, sia nel negozio Lorcastyle di Adria che nelle vostre mail, quante volte la perplessità era sempre la stessa: come faccio a capire quale colore mi sta meglio, quale tinta associo con quell’altra e soprattutto, come faccio a valorizzare la mia carnagione o i miei occhi?

Ricordatevi che siete tutte speciali e ognuna di voi ha dei colori personali che possono essere stati esaltati al meglio, proprio grazie ad una scelta mirata dei colori, non solo con i tessuti ma anche con gli accessori.

Un pizzico di storia dell’arte

Johannes Itten inventore del cerchio dei colori

Johannes Itten è stato un artista, designer, pittore della corrente espressionista, insegnante e teorico che ha dato un grande contributo alla cosiddetta scuola della Bauhaus (casa del costruire in tedesco), un movimento attivo tra la fine dell’Ottocento e metà del XX secolo.
Si tratta di un concetto di comunità in cui ritrovarsi, per l’appunto una casa in cui incontrarsi e far convergere interessi e discipline, artisti di vari settori, con una finalità pratica e concreta di mettere insieme qualcosa di interessante.

Itten ha collaborato con tanti suoi colleghi del mestiere, tra cui l’architetto Walter Gropius.
All’interno della Bauhaus si cercava di realizzare un lavoro interdisciplinare e mettere in relazione la pittura con l’architettura e l’ingegneria, la scultura e la musica, la teoria e la pratica, in un connubio perfetto.

Il tutto aveva una finalità sociale, il lavoro era indirizzato all’uomo e alla comunità, per la costruzione di case, edifici pubblici, infrastrutture, ospedali e così via.
Itten inventa questa ruota, basata sullo spettro solare che mette in relazione i colori con i complementari e le tinte calde con quelle fredde.
Il principio di questo cerchio è che accostando alcune tinte tra di loro, esse compenetrano e si scambiano vicendevolmente delle particelle di pigmento, dialogando assieme e valorizzandosi.

Il segreto per un effetto azzeccato è quello di non abbinare tinte vicine tra di loro, ma accostare colori che si trovano nella direzione opposta del cerchio
.

Questo, solo se volete ottenere un risultato mozzafiato e desiderate essere al centro dell’attenzione con un look strabiliante.

Per un abbigliamento più misurato e discreto, invece, il consiglio è quello di non accostare mai i colori caldi con quelli freddi.

La ruota dei colori di Itten

Il cerchio di Itten si divide in colori primari, secondari, terziari e infine complementari.

colori primari sono quelli puri che si trovano così e non si ottengono da particolari mescolanze, si tratta del rosso, del del blu e del giallo.

colori secondari si ottengono dall’incontro dei colori primari:
– rosso + giallo = arancio
– rosso + blu = viola
– giallo + blu = verde

colori terziari, invece, si ottengono mescolando assieme, come nella tavolozza di un pittore, differenti quantità di colori primari.
È come se con il pennello amalgamaste un po’ di tempera rossa con una più gialla, in modo da avere un colore rosso aranciato.

In questo modo, sin dall’antichità, tutti i pittori hanno realizzato le loro opere d’arte più celebri, mischiando assieme tutti i colori ad olio sulla tela.
Stessa cosa vale per le pitture su parete delle chiese, i magnifici e maestosi affreschi e i murales di Diego Rivera e la sua Frida.

I colori complementari sono i veri e propri alleati del vostro stile

E dopo un po’ di teoria, ci divertiamo con la pratica, adesso viene il bello!
Quali sono i complementari, cioè le tinte che accostate assieme si esaltano reciprocamente?

I colori secondari sono ottenuti dalla mescolanza di due tinte primarie.
Il complementare del secondario è quel colore che non ha partecipato all’incontro, per essere più chiara:

– rosso + giallo = arancio/il colore complementare è il blu

Questo significa che accostando l’arancio e il blu primario, nella sua tonalità più satura, carica e piena, i due colori si esalteranno a vicenda.

Guardate, ad esempio, questo look con un cappotto blu elettrico e la borsa a busta di un bell’arancio solare: non è strepitoso? Sembra quasi che le due tinte dialoghino tra di loro, si scambino l’intensità a vicenda.

– rosso + blu = viola/il colore complementare è il giallo

E di questi fiori, cosa ne pensate? Non stanno a meraviglia, insieme? I colori sono più accesi e respirano di vita propria.

Outfit viola e giallo - Le combinazioni indicate nella ruota di Itten

Guardate questa splendida ragazza che passeggia per la strada, tranquillamente assorta nella lettura dei messaggi di whatsapp. Volete anche voi non passare inosservate ed avere un tocco di stile, durante la vita di tutti i giorni? Osate il colore, care amiche!

Come potete evincere da queste immagini, la nostra modella ha accostato una gonna lunga, ultra violet (colore Pantone dell’anno 2018), con un paio di stivali giallo banana, nella sfumatura più carica e vivace.
Per aggiungere ancora più luminosità ed equilibrare l’outfit, il fashion designer ha aggiunto una camicia bianca.

– giallo + blu = verde/il colore complementare è il rosso

Come abbinare i colori con i trucchi di Lorcastyle e la ruota di Itten

Ed ora, care amiche, rifacciamoci un po’ gli occhi assieme, con questo top model super figo che indossa con disinvoltura questi due colori complementari accostati tra di loro, il rosso e il verde.

Vorrei farvi notare come le due tinte associate assieme ricordino tantissimo lo spirito natalizio, i folletti aiutanti di Santa Claus, la pianta del pungitopo (o agrifoglio) con la foglia appuntita e le bacche di un rosso carminio.

Abbinamento dei colori nei costumi di Natale

Avete presente il film Il meraviglioso mondo di Amelie? Una favola ambientata a Parigi, surreale e visionaria, tanto romantica e sognante.

Tanto quanto la protagonista con la celebre frangetta e le sue vicende stralunate, anche la fotografia di questo film è fuori dal tempo.
Se avete voglia di riguardarlo, in una di queste sere primaverili, con le amiche o in dolce compagnia, noterete come ogni frame della pellicola, ogni immagine sia caratterizzata da forti componenti di colori rosso e verde complementari: ci avevate mai fatto caso?

Vedete quanto l’accostamento di questi due colori conferisca un’aurea d’effetto, un’armonia sospesa tra realtà e finzione?
La fotografia del film di Amelie è pura arte e gioca spesso sui contrasti della palette cromatica e su accostamenti bizzarri e giocosi.

L'analisi degli abbinamenti cromatici nel Meraviglioso Mondo di Amelie

Ve l’avevo detto, in ogni immagine c’è un incontro di pixel verdi e rossi, assolutamente non casuale.

Altre regole per utilizzare al meglio la ruota di Itten

Ora che avete capito quali sono i colori complementari che potete utilizzare per i vostri abbinamenti, vi svelerò altri piccoli trucchetti per realizzare un outfit perfetto dal punto di vista cromatico.

Prima di tutto, ricordatevi che il look black&white non solo è un evergreen (scusate il gioco di parole), un have to incontrastato e un cult della moda, ma è anche un connubio super moderno in questo periodo.
Lo stile bianco e nero, optical d’ispirazione anni ’60, è tornato di gran moda nelle ultime passerelle.

Queste due tinte, una il contrario dell’altra, sono nettamente contrapposte anche per un significato profondo: il bianco è luce, è l’insieme di tutti i colori ed è indice di purezza e candore, anche nella letteratura e nell’immaginario comune. D’altro canto, il nero è l’assenza di colore, è la notte, il mistero, le tenebre ed è spesso associato ai poeti, agli artisti, agli intellettuali.

Come fanno a convivere così bene assieme, e non litigare mai?
Come dice il proverbio, gli opposti si attraggono… fino a che non incontrano un altro opposto! Scherzi a parte, il nero e il bianco stanno bene assieme e con TUTTI GLI ALTRI COLORI, in una bella comune cromatica hippie degli anni ’70, da figli dei fiori!

Altri tipi di abbinamenti

Potete anche combinare sfumature di uno stesso colore, o due o più colori vicini e adiacenti, per un effetto più discreto.
Allo stesso modo avete la possibilità di accostare un colore e le tinte adiacenti al suo complementare, ad esempio il giallo con il violetto, il malva, il glicine o il lilla.
Il giallo paglierino, ad esempio, trova il matrimonio ideale con la tinta del lilla e della carta zucchero, entrambi i colori in una sfumatura pastello e più fredda.

Si sposano bene anche due tinte separate tra di loro da un colore, come il giallo assieme all’arancio: in questo modo ottenete un connubio di due tonalità di differente intensità ma sempre della stessa gradazione caldo/freddo.

Se volete utilizzare i complementari e ottenere un effetto delicato, accostate le sfumature adiacenti come il giallo paglierino e il violetto.

Nel caso in cui siate delle matematiche eccellenti e vi piaccia giocare con i numeri, accostate quattro tinte distanti tra di loro con un angolo retto di 90° sulla ruota di Itten; allo stesso tempo, se vi siete prese bene con questo cerchio dai mille colori, abbinate tre tinte distanti tra loro di 120°.

Infine, per un effetto straordinario, associate due colori complementari più due degli adiacenti ad uno dei complementari: sembra un gioco di parole che alla fine si traduce in giallo e viola + magenta e cyan-viola.
Per una visione completa e per divertirvi, ecco il cerchio di Itten tutto per voi!

E voi di che colore siete?

Ora passiamo a voi, care amiche, e vi svelerò tutti i trucchi per esaltare al meglio i vostri colori, quello della carnagione, dei capelli, dell’iride.
Ogni donna è un fototipo ideale e tante sono le caratteristiche che la rendono unica, ad esempio le lentiggini, una pelle diafana e dei capelli corvini come Biancaneve, oppure una chioma bionda e gli occhi cerulei, per non parlare della carnagione d’ebano oppure della tipologia mediterranea.

Le more, generalmente, stanno bene con tutto perché il nero è considerato un non-colore e, come vi ho detto prima, accompagna bene tutti gli altri colori: stesso discorso vale per il marrone che è un insieme di diverse tonalità.

Kate Hudson - vestito-viola

L’attrice Kate Hudson è caratterizzata da colori freddi e ama vestirsi con colori forti come il viola che esalta al meglio la sua carnagione. Utilizza anche un trucco forte sulle labbra, come il vinaccia o il magenta.

La bellissima Dakota Johnson, protagonista della fortunata saga delle 50 sfumature, ha la fortuna di avere una chioma castana e una pelle candida, impreziosita da occhi celesti e una volitiva bocca carminio che valorizza con rossetto rosso fuoco.
Questa tinta è perfetta per l’outfit, esalta la carnagione diafana e trasparente, mentre richiama i toni caldi del castano cioccolato dei capelli.

Drew Barrymore

Un antico proverbio dice che chi si veste di verde è certo della sua bellezza: di certo Drew Barrymore, con i suoi colori, esalta a meraviglia questa tinta.
Le rosse stanno bene con tutte le tonalità del verde, il prato, il greenery, il verde smeraldo, il pisello e il menta, ma anche con le sfumature più scure ed intense come il petrolio e il verde bosco.
Guardate che contrasto spettacolare con il red carpet e che effetto cromatico pazzesco!

Maria Grazia Cucinotta

La nostra Maria Grazia Cucinotta, maestosa e mediterranea, sta benissimo sia con il bianco ed il nero che con i colori pastello del cipria e del crema, ma è straordinaria con un blu elettrico, come in questa foto.

Naomi Campbell

La venere nera Naomi Campbell è a dir poco stupefacente in argento, una tinta metallizzata che risalta sulla sua pelle d’ebano e la rende allo stesso tempo sofisticata e lunare.

Rihanna in fucsia

Per un effetto di contrasto, Rihanna in fucsia è sensazionale.

Lucy Liu

Infine, Lucy Liu, splendida attrice asiatica evergreen, adora vestire di nero, come in questo tubino fasciante. Incantevole.

Care amiche, ora che sapete tutto su come abbinare le tinte e avete acquisito dimestichezza con la celebre ruota di Itten, siete pronte a venire a trovarmi da Lorcastyle!!!

E come diceva Iva Zanicchi nel celebre programma a premi anni ’80, gira la ruota!!! 100 100 100 … ma che dico mille, milioni di combinazioni tutte per voi, per un outfit semplice e discreto, giocato nei colori pastello o un look più aggressivo con tinte vitaminiche, energetiche e croccanti!

Abbinamenti cromatici perfetti con la ruota di Itten e i consigli di Lorcastyle fashion blog

I migliori abbinamenti cromatici del 2018 con i consigli di Lorcastyle e la ruota di Itten

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *