Pubblicato il

Mamma in carriera, con stile: i 10 errori “triplo orrore” da non commettere mai

Mamma in carriera - Gli errori di stile da evitare con i consigli di Lorcastyle fashion blog

Care amiche, eccomi presente al consueto appuntamento settimanale con il blog di Lorcastyle, in cui vi svelo alcuni consigli di stile e suggerimenti per essere sempre al top, in tante occasioni differenti.
Oggi mi rivolgo alle lettrici dopo gli anta, le ultra quarantenni, e nello specifico alle mamme in carriera che lavorano e, come si suol dire, portano a casa la pagnotta a fine mese all’interno del loro nucleo familiare.

Come mi è venuta questa idea?

Ma è ovvio, mi sono ispirata a me stessa, come in tante altre situazioni mi piace immedesimarmi con le mie clienti e trovare delle analogie e dei punti in comune con le amiche che acquistano da Lorcastyle, seguono il sito o semplicemente sono delle appassionate della moda, come me.
Io stessa sono mamma di una deliziosa ragazzina quasi adolescente, di cui vi ho parlato in qualche articolo precedente, ma sono anche imprenditrice del mio negozio di abbigliamento che amo tanto.
In poche parole, mi sento io stessa una donna in carriera che ha a che fare giornalmente con fornitori, conti da pagare, costi da ottimizzare e idee creative da ottimizzare.

Mi alzo presto la mattina e vado tardi a letto a dormire, perché, come dice il famoso detto, chi dorme non piglia pesci!
Sono sempre in movimento, sono dinamica e una fucina di nuove idee per valorizzare la mia attività e rivolgermi a voi, care amiche.
In più, sono anche una mamma e quando torno a casa mi piace cucinare con mia figlia, controllare se ha fatto i compiti e passare delle ore tranquille con mio marito e la mia adorata famiglia.

Anche voi, come me, cercate di coniugare casa e lavoro nella miglior maniera possibile?

Allora anche voi avete bisogno di un decalogo sugli errori da non commettere mai riguardo all’abbigliamento: intendo quei passi falsi che potrebbero farci sembrare fuori luogo e fuori focus.
Come in tutte le cose, è bello sperimentare ma è importante anche non esagerare con outfit inadeguati, soprattutto se siamo delle mamme, anche se in carriera.
Ah, questo articolo, ovviamente, è dedicato anche a chi mamma non lo è, alle più giovani che desiderano trarre qualche spunto per il proprio guardaroba futuro.
Inoltre, se siete delle adolescenti, potete leggere questo articolo con la vostra mamma e scambiarvi delle idee e un momento di condivisione… fashion e tutta al femminile (lontano dai papà e dai fidanzati curiosoni).

Cominciamo?

I cosiddetti ANTA, l’età della piena consapevolezza del proprio corpo

I quarant’anni sono un’età favolosa per la donna, in cui si sente cosciente del proprio corpo e del proprio carattere, dei propri gusti e dei propri difetti.
È anche quel periodo in cui il metabolismo cambia, rallenta, e per questo si cerca di prestare più attenzione all’alimentazione e al fitness.
Si limitano i carboidrati come la pizza e la pasta, si cerca di evitare il piatto di spaghetti alla carbonara, tipico spuntino di mezzanotte, si diminuisce anche il consumo di carne, in favore a frutta e verdura in gran quantità.

Le mamme attente alla linea vanno in palestra, praticano zumba per scaricare lo stress quotidiano, fanno pilates, acquagym e tante altre attività ricreative, nel poco tempo libero che hanno a disposizione.
Questa è anche l’età dove si cambia il taglio di capelli e si passa alla crema anti-age per contrastare le rughe di espressione e i primi effetti degli anni che passano. Si limitano gli alcolici, si smette di fumare e di fare le ore piccole, per evitare borse sotto agli occhi che prima, a venti e a trenta anni, non si conoscevano.

Insomma, a 40 anni ci si vuole più bene!

Se volete un esempio pratico, pensate alle mamme in carriera dello star system tra cui tante donne dello spettacolo, conduttrici, attrici.

Alessia Marcuzzi - Mamme in carriera con i consigli di abbigliamento di Lorcastyle blog moda

Prima fra tutte, cito la super mamma per eccellenza, la nostra Alessia Marcuzzi che, oltre ad essere una donna di successo e in carriera, è presente costantemente nella vita dei suoi figli Tommaso e Mia.
Inoltre, è anche un’appassionata di moda e cura un proprio blog, La Pinella, oltre a scegliere di proprio gusto gli outfit per le trasmissioni che conduce.
Alessia Marcuzzi ha 45 anni.
Posso citarne altre, tra cui Michelle Hunziker, Daria Bignardi, e, per quanto riguarda Hollywood, la strepitosa Angelina Jolie.

Pensate che siano dei modelli irraggiungibili, credete che siano aiutate da tate tuttofare e agevolate da dei budget formidabili di denaro?
Sicuramente! Però intanto sanno come vestirsi in base alle occasioni, di spettacolo o nella vita privata, e hanno scoperto l’elisir di lunga giovinezza per essere delle mamme in carriera al top.

Tanto vale copiarle, no?

Quindi, entriamo nel vivo del discorso e cominciamo a snocciolare i 10 più terribili errori da non commettere mai nel vostro outfit di super mamma alla riscossa!

1• NO alle scollature troppo provocanti

Eviterei come prima cosa gli scolli troppo audaci, non tanto per fare dei falsi moralismi, ma più che altro per una questione di classe.
Non sono mai stata una sostenitrice del seno troppo esibito ma, se per una teen ager e una ventenne viene in aiuto il lato estetico di un seno virginale e florido, dopo i 40 anni è meglio sostenerlo con della lingerie adeguata e una scollatura a misura d’occhio.

Sì, quindi, alle camicie aperte fino ai tre bottoni, o ad uno scollo a V discreto che faccia percepire le forme con misura ed eleganza.
La camicia, inoltre, è un pezzo evergreen per tutte le età, sceglietela dal taglio maschile o alla coreana, o nei modelli che si infilano dalla testa per una maggiore comodità quando siete di fretta durante tutti i vostri impegni quotidiani (e sono tanti!)

Guardate, ad esempio, la bellissima Jennifer Lopez come porta con estrema eleganza questo capo, in una foto che la ritrae in momento di relax tra un ciak e l’altro del set cinematografico.

Camicia bianca - Un must per la mamma in carriera con i consigli moda di Lorcastyle

2• NO al denim all over

Il jeans è un tessuto molto giovanile che fa molto teen ed è adatto anche ad una donna di 40/50 anni, ma con misura.
Eviterei un outfit totalmente centrato sul denim, per preferire un solo capo, o un accessorio, declinato in questo tessuto CULT.
Ad esempio, se la giacca o il giubbotto vi sembrano un po’ troppo naïf, scegliete il bottom che può tradursi in un paio di jeans o in una gonna in denim.

In questo caso, è sempre importante scegliere con raziocinio ed eleganza, quindi evitate i modelli troppo push up, a vita bassa (che non va nemmeno tanto di moda, a meno che non vi troviate nei ghetti del Bronx), o troppo sfrangiati (in commercio esistono dei modelli che sembrano appena usciti da un incidente stradale, terribili!)

Preferite, invece, dei modelli in tessuto elasticizzato scuro, oppure regular fit, a vita alta, morbidi sulla gamba, come il modello boyfriend.
Guardate com’è carina e alla moda la nostra Elisabetta Canalis, con un paio di jeans semplici, risvoltino mini e camicia a quadretti. È chic anche così, per la strada, con i capelli sciolti e senza trucco.

Elisabetta Canalis - Look West Hollywood

Anche l’attrice Drew Barrymore è deliziosa in jeans, qui ritratta con la sua piccola Olive, a passeggio per le strade di New York.
L’attrice, inoltre, è propria una di noi: recentemente ha risposto ai rumors che le attribuivano un’altra gravidanza, dicendo semplicemente – “Non sono incinta, sono semplicemente grassa!” – una grande!

Drew Barrymore e la piccola Olive

3• NO alle minigonne inguinali

Certo, la gonna è concessa, ma nella giusta misura. Se avete la fortuna di possedere delle belle gambe da gazzella e volete mostrarle, non scambiate il bottom per un fazzoletto di stoffa!
Scegliete, invece, dei modelli longuette, oppure una gonna svasata sopra al ginocchio.
No alla pencil skirt, al modello aderente, fasciante a matita che, secondo il mio punto di vista, è troppo audace; sì alla gonna gonna midi a ruota che mette in risalto il punto vita con discrezione e nasconde dei glutei, dei fianchi e delle cosce non del tutto perfetti.

La gonna midi, aprendosi ad A, è inoltre un valido alleato che cela le cosiddette maniglie dell’amore, i cuscinetti che proprio non vanno giù, nonostante le tisane snellenti al tè verde!
Scegliete, quindi, i tessuti giusti, il modello che fa per voi, ma soprattutto la vostra taglia!
Guardate Sarah Jessica Parker, mamma tuttofare di tre figli, tra cui due gemelli, attrice ed icona di stile, e guardate i suoi outfit impeccabili con queste tre gonne meravigliose!

Sarah Jessica Parker - Mamma in carriera

4• NO ai tubini troppo aderenti

Quando si parla di abito, eviterei come la peste i modelli troppo attillati, per preferire dei modelli svasati, a trapezio, ad A, oppure dei vestitini lunghi e svolazzanti, realizzati in tessuti leggeri come il cotone, il lino e la viscosa.
Beyoncè non ha ancora 40 anni, ma ha ben tre figli, di cui due gemelli.
Qui è ritratta con la sua piccola Ivy Blue, entrambe con dei deliziosi vestitini floreali: la cantante, attrice e business woman preferisce un modello poco attillato e morbido sulle curve, forse anche per accogliere la silhouette, all’epoca in dolce attesa!

Beyoncè e la figlia - Tubino floreale poco aderente

5• NO alla pelle all over

Come nel caso del jeans, anche il tessuto della pelle va preso con misura. Meglio declinarlo negli accessori, come nella borsa o in una stringata, in un mocassino o in una Belgia Shoe scamosciata.

6• No ai leggings portati male

Una mossa terribile è quella di portare i pantacollant, soprattutto se trasparenti, come una seconda pelle: ricordatevi che, non importa l’età, questo capo di abbigliamento non andrà mai a sostituire i pantaloni!

Triplo orrore

I leggings, rigorosamente coprenti, più di 100 denari, vanno indossati sopra a maglioni over-size, chemisier, abitini, maxi abiti: insomma, bisogna coprire fianchi, cosce e punto vita.
Preferite, piuttosto, dei pantaloni modello Capri, culottes o a palazzo, molto chic e perfetti per una mamma quarantenne di stile.

7• NO agli shorts, alla bralette, ai crop top

Questi sono degli accessori che vanno bene per un abbigliamento super teen e per le ragazze ventenni, utilizzarli per sentirsi giovanili è una pessima caduta di stile.

Nota bene: anche se Madre Natura vi ha preservato un fisico da urlo, non eccedete, rischiereste l’effetto – dietro liceo, davanti museo – Terribile!

8• NO ai capi scoloriti, con troppi strappi e sgualciti

Il look finto trasandato e out of bed va bene per una giovane ribelle.
Una mamma scapestrata che va in giro come una homeless (per finta) non è per niente di moda, e nè di gusto.
Quindi, non eccedete con gli strappi, ma soprattutto cercate di stirare sempre i vostri capi per essere ordinate e a posto.. anche se vestite in maniera casual.

Occhio anche a non esagerare con il make up!

Ad esempio, se utilizzate troppo fondotinta, questo andrà a depositarsi inevitabilmente nelle rughe d’espressione della pelle, come sui lati della bocca. La matita nera sotto agli occhi mette in evidenza le occhiaie e le zampe di gallina, quindi attenzione ad uno smokey eye troppo aggressivo!
Inoltre, il blush applicato sulle gote può aumentare una sorta di rilassamento della pelle, preferite il fard in cima allo zigomo per snellire e alzare il volto.
Se ce l’ha fatta Courtney Love.. ce la potete fare anche voi!

Courtney Love

9• NO ai motivi decorativi appariscenti e alle stampe esagerate

Sì, invece, alle righe sottili che ricordano lo stile alla marinara, come la T-shirt indossata qui dalla principessa Kate Middleton.
Con tre figli e tutto il suo daffare tra impegni mondani ed eventi di rappresentanza, può essere considerata anche lei una mamma in carriera.. di lusso!

10• NO a scambiarsi i vestiti con la figlia, senza ritegno

Come ultimo divieto, e per concludere i cartellini rossi dello stile consigliato da Lorcastyle, vi suggerisco di non pescare mai a piene mani dall’armadio di vostra figlia, ma di considerare con cura tutti gli outfit adeguati al vostro ruolo di mamma e alla vostra età.
Sì, quindi, ai tailleur, ai completi spezzati con camicia e pantalone a palazzo, ai cappotti tubolari, ma sì anche dei capi giovani come una gonna a ruota e a degli accessori colorati come cappelli per l’estate, a larga tesa o a modello panama alla cubana.
Per quanto riguarda il taglio dei capelli, sì a quelli corti come i bob e i caschetti asimmetrici o scalati.
Sì anche ai capelli lunghi, basta che siano sempre curati, magari con dei colpi di luce per dare dinamismo e illuminare il volto.

E dopo questi consigli, non vi resta che consigliarvi un film che ci sta proprio bene con questo articolo!
Baby Boom, dove la splendida Diane Keaton si trasforma da rampante donna in carriera arrivista, a mamma specializzata in confetture industriali.
Come non perdere il lato imprenditoriale, anche in campagna e con una frugoletta per le mani!
È una pellicola anni ’80, quindi troverete tante spalline enormi nelle giacche, ma il tailleur rimane sempre un HAVE TO da conservare nell’armadio, per una mamma in carriera: più lineare, destrutturato, ma sempre elegante e sofisticato.

Buona visione e … tanti auguri della mamma in ritardo da Lorcastyle!

PS: aspetto i vostri commenti qui sotto, confrontiamoci con idee e outfit inediti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *