BIO Viscosa

La viscosa biologica si può distinguere generalmente in due tipi, quella di eucalipto e quella di bambù. La viscosa è uno dei tessuti più diffusi e presenti nel guardaroba, chiunque ha avuto nell’armadio un capo di questo materiale, almeno una volta nella vita. Non tutti sanno che la viscosa di eucalipto è nata addirittura nel 1845 ed è conosciuta come seta vegetale: è più accessibile perché ha un valore economico minore rispetto a quella che si ricava dal baco.

La produzione del bambù e dell’eucalipto ha un impatto molto basso sull’ambiente, sia per quanto riguarda la coltivazione che la lavorazione, molto più basso della stessa fibra naturale del cotone.
La viscosa ottenuta da queste piante è lavorata secondo coltura biodinamica, con dei particolari requisiti sostenibili verso l’ambiente, come il basso inquinamento e la battaglia contro lo spreco di acqua, nell’irrigazione.

Con la viscosa biologica o organica si realizza un vasto assortimento di capi di abbigliamento, biancheria per la casa e per il bagno, accappatoi, asciugamani, tovaglie, indumenti sportivi o di lingerie, per neonati e bambini.
Una delle proprietà della viscosa è sicuramente la lucentezza e la morbidezza, è un materiale liscio al tatto e confortevole.
La garanzia della caratteristica bio deve essere confermata dalla sigla GOTS sull’etichetta del capo di abbigliamento.

1–18 di 34 risultati

1–18 di 34 risultati