Eco pelliccia

Con il termine eco-pelliccia si intende un materiale ecologico che generalmente si ricava da fibre naturali, come il cotone, sapientemente lavorato in modo da ottenere l’aspetto morbido e fluffy. Si utilizzano anche delle fibre artificiali, come la viscosa, e sintetiche, come l’acrilico e il cosiddetto modacrilico. In questo caso però non si parla più di pelliccia ecologica, in quanto le fibre sintetiche non sono smaltibili nell’ambiente.
Il materiale viene stampato e tinto in modo da ricordare il vello animale.

Le proprietà delle pellicce ecologiche sono la morbidezza al tatto e la capacità isolante dal freddo.

Sono nate negli anni ’60 essenzialmente per tre motivi, legati prima di tutto alle questioni animaliste contro la caccia, ambientali (contro l’inquinamento provocato dalla concia e dalla tintura) ed economiche.
Questo materiale è largamente utilizzato nella produzione di giacche fluffy morbide e spiritose, multicolor come vuole la moda giovanile, oppure nei rivestimenti per cappucci, giacconi e cappotti invernali.

Viene utilizzato anche per gli inserti dei vestiti, per gli accessori come borse e borsette, talvolta anche nelle imbottiture delle calzature e nei componenti di arredo.

La pelliccia di origine animale fa parte dell’abbigliamento di lusso, ma l’ecopelliccia ne sta sostituendo la produzione in maniera massiccia, nel pieno rispetto dell’ambiente.

Visualizzazione di 1 risultato

Visualizzazione di 1 risultato