Pubblicato il

L’abito lungo è veramente adatto solamente alle donne alte?

Sfatiamo il mito che l’abito lungo non sta bene alle donne di bassa statura

Indossare l’abito giusto nelle diverse occasioni non è sempre facile, anche perché spesso occorre tenere conto di tanti fattori a partire dalla propria fisicità e dal tipo di evento o ricorrenza per cui si sta scegliendo il vestito giusto. Molte donne hanno la convinzione di non poter indossare un determinato tipo di abito perché non hanno il portamento, il fisico o l’altezza giusta. Gli abiti lunghi, in particolare, spesso vengono riservati soltanto a ragazze e donne alte e dall’aspetto slanciato. Siamo di fronte a un vero e proprio mito da sfatare, perché non è affatto vero che soltanto un certo tipo di donne può portare l’abito lungo in maniera elegante e chic. Spesso, infatti, non è la lunghezza del vestito a fare la differenza ma anche il modello in generale. Esistono diversi abiti in grado di slanciare la figura e far sembrare una persona più alta di quanto sia in realtà. Non vanno dimenticati poi i grandi alleati in caso di “scarsa” altezza, ovvero i tacchi. Indossare una scarpa alta, non solo, dona eleganza, sensualità e femminilità, ma aiuta anche a guadagnare centimetri preziosi e contribuisce a slanciare la figura allungandola.

Una volta fatte queste premesse, è possibile affermare con certezza che l’abito lungo non è soltanto un capo destinato a donne alte. Si possono, infatti, adottare degli stratagemmi per far in modo di sembrare più slanciate. Partendo dal modello di abito scelto, ad esempio, è possibile “imbrogliare”. Se non si è troppo alte, ma comunque si desidera indossare l’abito lungo, uno dei modelli migliori è senza dubbio quello a impero, ovvero con cucitura sotto il seno, adatto anche a donne formose, e gonna che ricade morbida lungo il corpo. Lo stile impero è l’ideale perché la cucitura non “taglia” a metà la figura ma, anzi, la slancia. Meglio evitare abiti con spacchi, perché si rischia di avere un effetto esattamente contrario a quello che si desidera. Lo strascico può essere anche un altro spunto di cui tenere conto, poiché è possibile ingannare lo sguardo sulla lunghezza generale dell’abito sfruttando questo particolare elegante. Per chi non è troppo alta, paradossalmente, è meglio indossare un abito lungo e non uno che arrivi ad esempio sotto il ginocchio oppure un longuette. Questo perché le lunghezze medie tendono a tagliare la gamba e, di conseguenza, fanno sembrare la figura più bassa. Le ragazze dal fisico minuto che potrebbero essere penalizzate dallo stile impero possono tranquillamente indossare con successo un semplice abito lungo liscio con gonna svasata e profonda scollatura sulla schiena. Evitare le spalline e preferire un abito a fascia è un altro stratagemma per portare in maniera elegante un abito lungo anche se non si hanno troppi cm di altezza da sfruttare. Un’altra alternativa per le donne formose con le curve al punto giusto è l’abito a sirena, ovvero aderente fino all’altezza del ginocchio e poi ampio nella parte inferiore. Anche tantissimi abiti da sposa vengono realizzati seguendo questo modello di base, perché ha il vantaggio di poter essere indossato con successo da ragazze di tutte le altezze. L’abito a sirena è, inoltre, una buona soluzione perché attira l’attenzione sui punti di forza sul proprio fisico, distogliendola da quelli “deboli” (in questo caso l’altezza).

Adesso è chiaro che il mito dell’abito lungo destinato soltanto alle donne alte è stato sfatato e possiamo parlare di tutte quelle occasioni che lo rendono indispensabile e in cui può e deve essere sfoggiato con classe.
Una delle principali occasioni dove l’abito lungo la fa da padrone è senza dubbio il matrimonio. A partire dalla sposa, ovviamente, spesso anche alle invitate viene espressamente richiesto di indossare un abito lungo, in particolar modo se l’evento si svolge durante il pomeriggio/sera. Oltre alle cerimonie di nozze, ovviamente, sono tantissime le occasioni in cui indossare un abito lungo.
Le star del cinema mostrano che l’abito lungo è fondamentale nelle serate speciali di promozione o premiazione, basti pensare al recente Festival del Cinema di Venezia o all’evento dell’anno, la Notte degli Oscar. Tuttavia, anche chi non fa parte del Red Carpet, avrà sicuramente tante occasioni in cui sfoggiare un elegante abito lungo. Se si viene invitate a teatro, a una serata di gala oppure ad un evento aziendale potrebbe essere opportuno, se non necessario e richiesto, indossare un abbigliamento appropriato e un vestito lungo ed elegante per le signore. Spostandoci nel settore dell’intrattenimento e del divertimento, va ricordato che per moltissimi viaggi, specialmente sulle navi da crociera, viene espressamente richiesto almeno un abito lungo per serate speciali organizzate oppure per eventuali cene in presenza del comandante.

A parte eventi organizzati ed esplicite richieste, ogni donna può scegliere di indossare l’abito lungo in determinate situazioni ritenute importanti.
Portare un elegante vestito lungo arricchito magari da dettagli preziosi come perline, oppure da sensuali spacchi che mettono in mostra la schiena o le gambe può essere un’ottima arma di seduzione per il proprio compagno o se si desidera conquistare il cuore di un uomo. Anche in occasione di ricorrenze, anniversari o compleanni, quando il partner decide di invitarvi a cena in un buon ristorante, indossare l’abito lungo è l’ideale perché l’aspetto sarà sempre chic e raffinato.

Non vanno assolutamente mai dimenticati i tacchi quando si decide di indossare l’abito lungo, qualunque sia l’altezza della ragazza o donna che lo porta. Il tacco slancia sempre la figura, ma è importante anche abbinare il giusto modello di scarpa rispetto al vestito. Ad esempio, se si indossa un capo semplice è meglio optare per un sandalo gioiello, arricchito di pietre e dettagli preziosi. Viceversa, se l’abito è molto ricco oppure con una fantasia florida e vivace è preferibile indossare una scarpa più classica come una décolleté nera. Anche trucco portamento sono fondamentali abbinati all’abito lungo. Per il make up vale la stessa “regola” adottata per la scelta delle scarpe, mentre per quanto riguarda il portamento è bene camminare sempre con la schiena eretta e rivolgendo lo sguardo dritto davanti a sé.

Segui il mio blog su Bloglovin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *