Posted on Lascia un commento

Abito manica lunga: è davvero così importante la sua lunghezza? Consigli e suggerimenti per valorizzare abiti eleganti e tute glamour

L'importanza della lunghezza della manica nella scelta dell'abito elegante


Abito manica lunga: quanta femminilità in un solo vestito!

Che i vestiti eleganti siano gli abiti preferiti dalle donne non c’è più alcun dubbio. I vestiti lunghi, gli abiti cocktail e oggi anche le tute glamour, infatti, sono i capi più utilizzati dalle donne e quelli che più riescono ad accendere la fantasia maschile. Spesso, però, ci si interroga su quale debba essere la misura giusta per la manica di un cappotto, di un vestito elegante e persino di una jumpsuit. Nella moda, è bene ribadirlo e sottolinearlo, di regole precise non possiamo parlare giacché tutto è rimesso alla volontà di chi detta legge in questo campo, stilisti, brand e soprattutto maison storiche, ma anche a quella dell’utente finale, il vero e proprio trendsetter e style influencer. In linea del tutto generale, però, possiamo affermare con sicurezza che ogni occasione ha le proprie regole di stile da rispettare e che l’importante è non strafare. Il rischio, in questi casi, è di apparire sciatte, grottesche, volgari o sopra le righe. Certo, con questo non stiamo affermando che i veri must siano abiti con maniche lunghissime, senza troppe trasparenze oppure tute dal taglio eccessivamente sportivo e completamente accollate. Con qualche consiglio di stile e qualche suggerimento utile sulla lunghezza delle maniche, qualsiasi donna potrà apparire bella, sofistica ed elegante in ogni occasione e con qualunque sia l’outfit prescelto. 

La lunghezza della manica per abbigliamento elegante - Consigli by Lorcastyle blog moda


Vestiti eleganti: quando la manica lunga è sinonimo di raffinatezza

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, ogni occasione richiede un outfit appropriato. Quindi, a seconda della circostanza, del luogo e dell’orario, la manica degli abiti potrà allungarsi o accorciarsi, essere trasparente oppure decorata con pizzi, perline e piccoli cristalli. Ma come si può scegliere l’outfit giusto? Partiamo dai vestiti eleganti e dall’analisi delle occasioni in cui essi possono essere sfoggiati. Per un matrimonio, una ricorrenza importante o per celebrare un’occasione formale, l’abito manica lunga appare quello più indicato. E qui davvero non c’è alcun limite alla fantasia ma solo tantissimi voglia di giocare con i colori per mixare dettagli di stile. Un abito di media lunghezza, infatti, può essere declinato in decine di varianti differenti ma attenzione a non strafare. Se il vestito è già provvisto di maniche, gli accessori da abbinare devono smorzare un po’ la serietà dell’abito manica lunga, soprattutto se questa è liscia, priva di orpelli e trasparenze varie. Spazio, dunque, a bracciali con charms, a orologi dal taglio prezioso, magari da indossare proprio sulla manica del vestito per puntare l’attenzione su un dettaglio così preciso e a corsage da polso, particolarmente amati da spose e damigelle di tutte le età. Se, invece, il vestito è lungo fino alle caviglie, meglio evitare la manica lunga, a meno che essa non sia resa importante da quei dettagli che la rendano davvero unica e particolare. Molto indicati, a tal proposito, i copri-spalla in pizzo e di velluto, perfetti per rendere elegante e sofisticata anche una mise a tinta unita dal taglio rigido e severo. Tra i vestiti lunghi eleganti, ce n’è uno che davvero non può mancare nel guardaroba di ogni donna: un abito manica lunga accollato sul davanti e completamente scoperto sulla schiena. La sensualità dell’abito è davvero mozzafiato e la manica lunga non fa altro che impreziosire un vestito che, pur senza dettagli importanti, riesce benissimo a far parlare di sé. Un esempio recente? La bellissima supermodel Irina Shayk che, in occasione della cerimonia per l’assegnazione degli Oscar ha scelto un lungo abito aderente, dalla manica lunghissima con frange dorate al termine che andavano a riprendere i dettagli del mega-cinturone scelto per impreziosire il vestito. Un insieme glamour e all’ultimo grido che non mancherà di fare proseliti. C’è davvero da scommetterci! E se l’outfit scelto dalla modella può sembrare troppo audace, nessuna paura: basta giocare con i dettagli e con le lunghezze delle maniche. Gli accessori più cool? Un semplice bracciale tempestato di cristalli al polso o un tatuaggio removibile in pizzo che ricordi le decorazioni fatte con l’henné, soprattutto se la manica non è “a pipistrello”. L’effetto ottico sarà assolutamente scenografico per un outfit ultrafemminile e ricercato. 

Manica lunga e abbigliamento elegante


Abiti cocktail e manica lunga: un binomio impossibile?

Dotati di un fascino sottile e discreto, gli abiti cocktail costituiscono una fonte continua di sorprese. Perfetti in qualsiasi occasione, da una cerimonia raffinata a un party spensierato con gli amici, questi vestiti possono essere abbinati a centinaia di accessori differenti che, a seconda della circostanza, possono impreziosire o temperare l’eccessiva austerità e sobrietà dell’outfit.
Per questa tipologia di vestiti donna, però, si pone un dubbio difficile da sciogliere: manica lunga sì oppure no? Come al solito, una regola ferrea in materia non può esistere. Molto dipende dalla stagione, dal tipo di tessuto o dal design dell’abito stesso: le variabili, in questo caso, sono davvero tante e tutte da prendere in eguale considerazione. Oggi le passerelle ci propongono modelli differenti, adatti a qualsiasi tipo di figura e fisicità. Molto interessanti, infatti, appaiono le proposte dell’alta sartoria italiana con abiti al ginocchio, in tulle e ricamati con pizzi e perline, con le maniche di velo effetto vedo-non vedo, impreziosite da ruches e volant. Meno elaborato e tendenzialmente più strutturato del classico vestito da gran sera, l’abito cocktail si presenta decisamente più versatile, perfetto per incontrare i gusti di qualsiasi donna. La manica lunga, in questo caso, diventa il plus di un vestito che nasce sbarazzino e informale ma che, all’occorrenza, può valorizzare un abito, rendendolo perfetto anche per una cerimonia di gran classe. Tra le proposte più accattivanti presenti sulle passerelle di tutto il mondo troviamo abiti in tulle dallo scollo tondo con maniche lunghe interamente tempestate di cristalli e bottoni gioiello e vestiti dallo scollo omerale con maniche trasparenti fermate al polso da un semplicissimo bracciale colorato, ricco di monili, decori e perline. Non mancano, poi, idee divertenti e sbarazzine da cui farsi sedurre, soprattutto se si è giovani donne, intraprendenti e sicure del proprio fascino. Per valorizzare l’abito manica lunga e renderlo più versatile, gli stilisti hanno pensato a un little black dress in jersey di seta con scollatura profonda sotto al seno, enfatizzata da una cintura gioiello all’altezza della vita. Le maniche sono lunghe e strette al polso, realizzate con cuciture a rilievo di colori differenti. L’accessorio che assolutamente non può mancare con un outfit di questo tipo? Il classico giubbotto di pelle portato con nonchalance sulle spalle, proprio per lasciar intravedere le maniche preziose e vezzose.
Quindi, tra il vestito cocktail e la manica lunga può scoppiare un amore lungo e duraturo, purché arricchito costantemente da accessori sempre nuovi e da dettagli inusuali e preziosi che riescano a illuminare e dar vita nuova anche alla mise più seriosa.

Abiti cocktail manica lunga o corta


Il monospalla e l’abito manica lunga: chi l’ha detto che non si può?

Tra i trend più apprezzati e seguiti, amati dagli stilisti di tutto il mondo e indossati dalle migliori star del jet set internazionale, gli abiti monospalla hanno il pregio di slanciare la figura, concentrando l’attenzione dell’osservatore sulle spalle e sulle braccia. Sdoganato anche da Virginia Raffaele sul palco dell’Ariston nell’ultima edizione di Sanremo, l’abito monospalla può essere ricercato oppure molto semplice a seconda dei gusti e della personalità di chi decide d’indossarlo. Quello scelto dalla Raffaele, come richiedeva l’occasione, era di quelli da gran sera. Lungo, in tessuto glitterato e laminato, con uno spacco decisamente vertiginoso a metà coscia, l’abito appariva sobrio ed elegante nella sua semplicità. La manica arrivava fino al polso e, grazie ai luccichii dati dal tessuto, aveva il pregio di ingentilire la figura, calamitando l’attenzione sull’altro braccio, nudo ed esposto alla luce dei riflettori. Decisamente invitante la proposta di alcune case di moda italiane, studiate per andare incontro a chi non ama scoprire le braccia, magari perché ritenute formose e con qualche difetto di troppo, ma che non desidera rinunciare alla comodità di questo tipo di vestito. Qual è la soluzione ideata? Una manica piuttosto ampia e voluminosa, leggermente svasata sui fianchi, abbinata a una manica in velo, tulle o pizzo pronta a coprire le braccia in un un romantico e seducente effetto vedo-non vedo. 


Spazio a ruches e volant

Gli abiti femminili, eleganti o informali che siano, sono tra gli outfit preferiti dalle donne di tutto il mondo proprio per la loro innata versatilità. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, un abito non sarà mai completamente elegante o sportivo giacché gli accessori con cui si decide di impreziosirlo giocano un ruolo davvero fondamentale. Un maxi dress floreale, un abito manica lunga con decori o fiori a rilievo, potrà sempre essere indossato con una giacca sportiva di lino o di cotone, con sandali rasoterra o vezzose ballerine e, allo stesso tempo, un abito da cocktail potrà diventare improvvisamente stiloso, elegante e raffinato se abbinato a décolleté dal tacco vertiginoso oppure a pump in suede o in vernice. Un classico intramontabile, infatti, è dato dall’abito manica lunga in satin, dal modello sottoveste con una serie di ruches sulla parte alta del colletto e della spalla. Questi dettagli, all’apparenza così semplici, sono frutto di uno studio ricercato e approfondito. I volant e le ruches, infatti, così irriverenti e giocosi, dettagli in grado di dare mobilità persino al vestito più statico, se applicati proprio sulle maniche, conferiscono all’abito un fascino d’altri tempi, dall’allure quasi vintage e bon-ton. 


Tute eleganti: come deve essere la manica?

Questa, forse, è una di quelle poche domande sulla moda che non avranno mai una risposta certa e sicura. Eleganti e iperfemminili, sportive e dal taglio quasi maschile, le tute jumpsuit sono diventate uno dei argomenti più discussi sulle passerelle di moda internazionali. Grazie alla linea sofisticata e confortevole, alla loro praticità e versatilità, questi capi d’abbigliamento non dovrebbero mai mancare nel guardaroba di una donna. Anche perché possono essere abbinate e valorizzate in centinaia di modi differenti. I nuovi “dicta” della moda prevedono tute extralarge fermate in vita da cinturini preziosi, realizzate in seta, raso o chiffon oppure, al contrario, capi che avvolgono la silhouette come un guanto, in pelle, in latex o in velluto, per un outfit scenografico e assolutamente d’impatto. Quanto alle maniche, qui la fantasia non conosce limite: corte, a sbuffo o lunga, tutte le varianti sono perfette purché siano caratterizzate da qualcosa di estroso, di particolare. La manica lunga in una tuta jumpsuit denota fascino e personalità, raccontando di una donna attenta ai dettagli, amante della moda e delle sue infinite combinazioni. Se l’insieme appare troppo severo, non c’è da drammatizzare troppo. Non esiste tuta a manica lunga che non possa essere ravvivata da una cascata di bracciali e di charms scintillanti al sole. 


Quando la stagione riveste un ruolo fondamentale

Benché non esistano vestiti eleganti o abiti donna che possano essere indossati esclusivamente in una stagione precisa, le temperature più miti o quelle rigide ben possono influire sulla lunghezza della manica. Un buon compromesso potrebbe essere la manica a tre quarti: perfetta con qualsiasi outfit, sia di giorno sia di sera, questa speciale combinazione può essere adottata in qualsiasi periodo dell’anno. In questo caso, per ravvivare l’abito si può puntare su accessori decisi e scenografici quali un maxi orologio tempestato di cristalli e pietre preziose, bracciali e bangles con scritte che richiamano lo stato d’animo. E per stupire? Un coloratissimo foulard di seta annodato al polso e impreziosito da una fibbia gioiello. 

Visto quante possibilità abbiamo per abbellire un abito manica lunga? Le idee da mettere in pratica sono tante e tutte ugualmente valide: l’importante è assecondare la propria fantasia e rispettare la propria personalità, in modo tale da vestire solo capi – vestiti lunghi, eleganti o sportivi che siano – che ci facciano sentire e apparire sempre al top in qualsiasi occasione.

La stagionalità per la scelta della lunghezza della manica negli abiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *