Pubblicato il

ABITO VS PANTALONE: quando è meglio riporre il jeans nel cassetto

Quando l'abito supera i pantaloni - Ragazze con abito turchese - Blog moda Lorcastyle

Care amiche di Lorcastyle, oggi parleremo di un argomento che interessa tutte voi fashion victim, fashioniste, esperte di costume o semplicemente donne e ragazze che desiderano essere sempre al TOP.
In questo articolo scriverò della solita diatriba che desta così tanti dubbi e perplessità: ABITO VS PANTALONE.
Il jeans è più comodo e scanzonato, disimpegnato e casual, ma in tante occasioni anche l’abito può essere confortevole, soprattutto se si ha qualche chiletto in più.
Anzi, in tante situazioni infilarsi il vestito giusto vuol dire semplificarsi la vita in un solo gesto! Sto parlando di quei momenti in cui bisogna essere più eleganti e raffinate, come una cerimonia, una cena a lume di candela ma anche un aperitivo con gli amici e i colleghi, una serata in discoteca.
L’outfit intero non è perfetto solamente nelle occasioni speciali, ma anche per un pic-nic o una gita fuori porta, una passeggiata al mare o un pranzo al ristorante di pesce. Soprattutto quando arriva la bella stagione, inoltre, avere le gambe nude regala sensazioni di freschezza e comfort maggiori di un jeans o di un pantalone.
Vediamo assieme tutte le occasioni in cui l’abito supera i pantaloni, divise in altrettanti paragrafi e in molteplici occasioni di utilizzo.
Con le strategie giuste, il vestito diventa comodissimo, confortevole, facile da portare, abbinando anche gli accessori giusti che andranno a completare l’outfit.

L’occasione di un matrimonio, la funzione e i festeggiamenti

Quando amici e parenti si sposano, il pensiero che prima balena alla mente è sempre quello, come vestirsi? L’occasione di un matrimonio è sempre piacevole, festeggiare il coronamento dell’amore delle persone care è gradevole anche per le persone più ciniche, ma la scocciatura dell’abito è perennemente dietro l’angolo.
Diciamoci la verità, spesso ci si sente inadeguate in previsione di un invito a nozze, e meno male che non siamo noi le spose!
Quindi, care amiche, relax, take it easy, non sarete voi le protagoniste, e soprattutto non dovrete rubare la scena a nessuna!
Un abito, per un matrimonio, è la scelta migliore, soprattutto se si tiene nella bella stagione, come di consuetudine. Aprile, Maggio, Giugno sono i mesi migliori per scoprire le gambe e le braccia, quando arrivano i primi caldi! Nel caso in cui vogliate essere più eleganti, poi, il jeans ad un matrimonio non è molto adatto, mentre il pantalone lungo può sembrare serioso e piuttosto formale.
Via libera, quindi, ad un bell’abitino fresco e leggero, nelle tinte pastello del cipria, del ghiaccio, del lime.

Un vestito è la scelta ideale anche se avete accumulato qualche chiletto durante la stagione invernale e volete celare un po’ di pancetta o dei rotolini su fianchi, cosce e glutei.

Mentre il pantalone, nella maggior parte dei casi, delinea e definisce la silhouette (a meno che non indossiate larghissimi pantaloni a palazzo), un abito andrà a cadere morbido e a nascondere i vostri punti critici, valorizzando quelli forti.
E ora passiamo ai fatti, presentandovi alcuni modelli perfetti per essere strepitose ad un matrimonio, anche nella versione lunga e vaporosa.

Abito lungo e leggero Goddiva rosso per taglie comode

Questo modello firmato Goddiva London è perfetto per festeggiare i neo sposi, sia per il giorno che per la sera.
Come potete vedere, cade diritto e morbido sulla silhouette e non sagoma le forme come potrebbe fare un comune pantalone. Vi sentirete fresche, anche grazie al tessuto leggero ed estivo, impalpabile, morbido come una piuma sulla pelle.
Il materiale è il micro olio, particolarmente confortevole e lieve, per danzare tutta la notte al ritmo dei balli e della musica.
Per la funzione religiosa in chiesa, o per essere più composte durante la celebrazione civile in Municipio, sarà possibile aggiungere una stola di chiffon o un bolerino bianco.
Ecco quindi un abito che vi regala sensazioni di comfort maggiori di un pantalone, in un solo gesto.
Sarete femminili con la scollatura a cuore e al drappo sul décolleté, ma allo stesso tempo non vi sentirete costrette in cuciture o bustini, grazie alla cucitura sotto al seno, in perfetto stile impero.
Un abito, un acquisto giusto per un matrimonio, per essere bellissime e nascondere qualche rotolino accumulato tra panettoni e colombe pasquali.
Ovviamente, potete scegliere anche una tinta meno accesa di questa, rosso corallo, e preferire una palette pastello, un verde menta o un rosa tenue, un cipria.

Il comfort dell'abito lungo al matrimonio e alle cerimonie - Lorcastyle fashion blog

E per i festeggiamenti, largo alla comodità più assoluta, si tolgono le scarpe con il tacco alto e s’infilano delle belle sneakers coordinate, per ballare tutta la notte.
Un’altra ragione per preferire un abito lungo e vaporoso, invece del pantalone, è puramente logistica: ad un matrimonio, volente o nolente, si mangia, care ragazze!!!
Dall’antipasto al taglio della torta nuziale, le ore trascorse a tavola possono diventare anche una decina, quindi via libera a modelli a tunica, vesti da divinità greca, abiti in stile impero, con gonne vaporose che non stringono e permettono di rilassare la nostra pancetta piena di tante cose buone.
Abbassarsi la cerniera del pantalone non è proprio il top del galateo e sentirsi costrette è una vera e propria tortura.. non pensate anche voi, care damigelle golose di torta?

Ragazze ad un matrimonio - La comodità del vestito al buffet - Lorcastyle fashion blog

Come vedete in questa immagine, le amiche della sposa hanno optato tutte quante per abitini morbidi, alcune in versioni lunghe e vaporose, altre corte e frizzanti, ma tutte in stile impero, con cucitura sotto al seno o appena inferiore. Le balze, i volants e le rouches sono altrettante strategie per celare qualche rotolino.

L’abito per un aperitivo o una cena

Ok, non dovete presenziare ad un matrimonio quindi avete bisogno di acquistare un modello più casual e non necessariamente da cerimonia.
Anche in questo caso, potete optare per un abito, invece di un pantalone o di un jeans, ed essere strepitose.
In alcuni locali esclusivi, molto fashion o di tendenza, è consigliato un vestito fru fru e colorato, con una nota personale in più, un’applicazione o un dettaglio che non passa inosservato.
Un semplice jeans potrebbe sembrare troppo informale, mentre un pantalone regurar fit non vi darebbe il giusto smalto.
I modelli boyfriend sfrangiati che vanno tanto di moda in questo periodo, inoltre, potrebbero essere inadeguati ad un’occasione cocktail.

Via libera, quindi, all’abito, da scegliere in tante fogge differenti e abbinare a tanti accessori di tendenza
.

Anche in questo caso, il vestito vince 1 a 0 contro il pantalone, nella battaglia agli inestetismi di qualche chiletto in più!

Potete scegliere un modello a trapezio, il cosiddetto tipo ad A che cade svasato e non definisce le curve.
Allo stesso tempo andrà bene un abitino fru fru e svolazzante, con balze, rouches, volants, come un modello alla Charleston, corto al ginocchio: i rotolini su pancia e fianchi saranno nascosti in un batter d’occhio, ma con stile!
Per non parlare dei modelli bodycon, di cui sarete già informate se siete delle fashioniste o semplicemente se seguite il blog di Lorcastyle assiduamente.
Questi abiti hanno degli inserti in tessuto elasticizzato e delle particolari guaine che assottigliano il punto vita e mettono in risalto le curve il fisico a clessidra, sostenendo al meglio décolleté e glutei, con coppe preformate e dettagli push up.
Queste strategie si possono trovare anche in un jeans, certo, ma con un vestito sarete molto più eleganti per un aperitivo, una cena in un ristorante chic, un cocktail o una serata in discoteca.

Vestito Goddiva corto al ginocchio fantasia floreale

A questo riguardo vi proponiamo un nuovo arrivo, sempre del brand Goddiva specializzato in abbigliamento elegante e raffinato.
Questo modello è un abitino corto e femminile, declinato in una stampa floreale molto accattivante che gioca sulla tinte delle bouganville tropicali, il magenta, il fucsia, l’arancio.
Il dettaglio di stile sono le bande scure sui lati, a contrasto e che regalano un effetto ottico snellente. SO FABOLOUS!

Le vacanze e le gite domenicali

L’abito intero è la scelta giusta anche per la vita di tutti i giorni, soprattutto d’estate quando si va al mare ed in vacanza.

Un bell’abitino fresco, uno chemisier che lascia le gambe nude, un modello a Riviera incrociato a portafoglio con cinturino sono tutte alternative agli shorts e ai bermuda: questi vestitini sono molto più comodi perché si sfilano e s’indossano in un baleno, qualora dobbiate mettervi in costume in spiaggia o andare a cena alla trattoria in paese.
Stessa cosa vale per una gita fuori porta domenicale, una scampagnata in bicicletta, un pic-nic: l’abito vince sul jeans e sul pantalone, è più fresco, più comodo e permette una maggiore libertà di movimento.

Ragazza con abito ad un pik nik - Lorcastyle blog moda

Donna in relax durante gita con abito - Il comfort dei vestiti by Lorcastyle fashion blog

L'abito per una gita fuori porta - Tutti i consigli di Lorcastyle fashion blog

Quando la situazione esige l’abito lungo

Ci sono delle particolari occasioni, poi, in cui il pantalone è proprio bandito ed è d’obbligo l’abito lungo.

Sto parlando delle prime a teatro, della lirica e dell’Opera, di uno spettacolo di danza classica, o di una cena di Gran Gala.
In queste specifiche situazioni è necessario vestire l’abito lungo, un po’ come quello delle star che percorrono il Red Carpet.
È possibile sbizzarrirsi con scollature a cuore, corpetti, bustini e coppe preformate, top a Riviera allacciati al collo, ma il bottom deve essere rigorosamente lungo e vaporoso, diritto come la veste di una dea greca oppure a ruota come una Cenerentola al ballo.
Anche qui si possono scegliere dei modelli in stile impero, alla Paolina Bonaparte, con la cucitura sotto al seno, comodi e morbidi, oppure delle versioni a filo, o a sirena, fascianti e ultra aderenti sulla figura.
Anche i tessuti devono essere adatti ad una situazione formale, si possono scegliere la seta, il velluto, materiali opulenti e pregiati.
Se la serata lo consente, come un’ospitata al cabaret o una cena in barca, una crociera o un vernissage lussuoso, è possibile osare anche delle trasparenze sexy vedo non vedo, degli spacchi o degli scolli più audaci.
Nel caso in cui, invece, siate delle professioniste dei palchi musicali, siate delle cantanti di liscio o delle soul singer nei club e nei locali notturni, sarà consentito divertirsi anche con dei tessuti tempestati di paillettes, applicazioni di cristalli e strass, nel pieno spirito della disco dance o dei locali di jazz.

Abito sexy Goddiva viola scollato sulla schiena

Ecco, per una cantante professionista, un abito strepitoso, sempre distribuito dal brand Goddiva e presente da Lorcastyle.
Come vedete, si tratta di un modello molto particolare, con spacchi audaci, aderente e fasciante a sirena, come una seconda pelle.
Anche il colore è super fashion, è di un bel viola, o meglio di un ultra violet, colore Pantone del 2018, arricchito con applicazioni di cristalli, proprio sotto il seno. Le curve sono messe in risalto dal tessuto in micro olio e dai particolari drappi, quindi questo modello è riservato ad una silhouette perfetta.

Ma non temete, da Lorcastyle troverete delle varianti per fisicità più curvy e generose, qui troverete il vostro abito da sogno per tutte le occasioni in cui è preferibile lasciare il jeans nel cassetto.

Lorcastyle, siamo specializzati nel vostro abito dei sogni!

Abito al red carpet del festival del cinema di Venezia - Lorcastyle blog moda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *