Posted on Lascia un commento

A proposito di collant: quando indossare quelli semplici e quelli a fantasia?

Calze e collant fantasia con i consigli di Lorcastyle


Collant:quando va in scena la seduzione

Coprenti, trasparenti, decorati, a rete oppure semplicissimi e privi di orpelli, i collant sono tra i capi preferiti dalle donne di tutto il mondo e quelli che più accendono le fantasie maschili. Audaci e seducenti, infatti, i collant possono decretare il successo di un outfit, arricchendolo con dettagli preziosi e particolari. Benché la moda non ponga limiti alla fantasia di una donna, anche per i collant deve valere la regola del “less is more”. Con questo, però, non vogliamo certo sostenere che non si possa osare e che si debba indossare sempre mise dal taglio impeccabile. Tutt’altro. Solo che i collant per arricchire un outfit già elegante e ricercato oppure sportivo e malizioso devono essere scelti con estrema cura per non dar vita a un look grottesco, eccessivamente sbarazzino se non commisurato alla propria età e, soprattutto, completamente sballato dal punto di vista stilistico. 

Collant fantasia in esposizione


Come vestire le gambe in inverno?

Fino a qualche decennio fa la moda era piuttosto rigida a proposito di calzini e collant. In particolare, infatti, si imponeva alla donne di non mostrare troppo le gambe nude e di non indossare calzini e collant dai colori sgargianti, soprattutto di sera e sotto una mise piuttosto elegante e ricercata. Oggi, complice la presenza sempre più massiccia di fashion addicted e beauty influencer sui social, le passerelle di tutto il mondo, anche quelle del prêt-à-porter e della haute couture, stanno lasciando largo spazio ai collant di ogni tipo ma con un’unica raccomandazione a chi decide di indossarli: ogni fisico e ogni abito hanno bisogno di una calza ad hoc. Quindi, vietato improvvisare. Perché, salvo che non ci si stia travestendo per Carnevale o per Halloween, non si può certo pensare di indossare un rigorosissimo little black dress abbinato a collant rosa shocking e sneakers! Pertanto, giacché sono passati i tempi in cui i collant servivano esclusivamente per riparare le gambe dal freddo, perché non giocare un po’ con questo accessorio divertente e versatile, intrigante e super cool?

Collant e calze in inverno


Collant neri e decori per un look elegante e sofisticato

Quando decidiamo di indossare un capo così particolare come un collant dobbiamo, innanzitutto, sceglierlo della nostra taglia precisa in modo tale che possa avvolgere le nostre gambe come un vero e proprio guanto. Una taglia troppo stretta o, al contrario, troppo grande non solo potrebbero causarci fastidi alle gambe ma compromettere tutto l’outfit. Dunque, perché rischiare? Se abbiamo scelto di indossare un grazioso vestito corto al ginocchio, un abito da cocktail nero o una longuette elegante, soprattutto se ci accingiamo a festeggiare una ricorrenza formale, i collant non potranno che seguire il colore del vestito. Il nero, specialmente nel caso delle calze, si abbina un po’ con tutti gli outfit grazie alla naturale eleganza che lo caratterizza. Le fashion blogger per un’occasione importante o per una semplice uscita notturna suggeriscono calze velate, ma non velatissime soprattutto se le nostre gambe vantano qualche piccola imperfezione, dall’allure semplice ma d’impatto. Perfetti i collant neri a piccolissimi pois ton sur ton che maliziosamente avvolgono la gamba ma, al contempo, ne svelano l’alto potere seduttivo. L’abbinamento più cool? Un little black dress da sfoggiare in qualsiasi momento della giornata, ravvivato da collant velati o arricchiti da minuscole decorazioni da indossare con un paio di francesine o di stringate con lacci in velluto. Un insieme bon ton sofisticato ed elegante che, però, può essere smorzato da una calza con il righino posteriore o con un disegno stilizzato. Un esempio? La calza con un simpatico musetto di gatto, sicuramente più indicata a una giovane donna, può essere indossata anche in un’occasione giocosa e irriverente. 


Brillantini o disegni geometrici? Questo è il dilemma!

Se il collant nero “liscio” proprio non ci va giù perché non rientra nelle nostre corde ma siamo amanti di un look sofisticato e perfetto in qualsiasi occasione, nulla ci vieta di indossare qualcosa dal taglio più particolare che non passi inosservato. Un ottimo compromesso può esser rappresentato dai collant 20 denari con applicazioni di strass e brillantini nella parte posteriore delle gamba oppure impreziositi da un importante disegno geometrico che ricordi un po’ gli stivali che si arrampicano fin sopra al ginocchio. Ovviamente, questo tipo di collant non può essere indossato sotto a un jeans o un abito lungo perché sarebbe completamente celato agli occhi di chi guarda. L’abbinamento perfetto può esser dato da una minigonna in velluto, tornata prepotentemente sulle passerelle per le nuove collezioni Autunno-Inverno 2019, da shorts sfrangiati, non solo di lana e cotone ma anche di jeans e da una gonna midi ricca di volant e simpatiche arricciature. E per una serata glamour? Via libera a collant in lurex, estremamente bbrillantinati, da indossare con disinvoltura sotto a una romantica gonna a palloncino. 


Tra fiocchi e cuori: quando predomina la fantasia

Se la moda è la nostra ragione di vita e amiamo le tendenze all’ultimo grido, sappiamo benissimo che benché less is more è un detto da seguire quasi alla lettera in determinate circostanze, niente ci proibisce di osare un po’ e giocare con quei dettagli di stile che tanto ci piacciono. 
Le nuove tendenze, infatti, vogliono collant dai colori tenui, dal giallo canarino al rosa antico passando per il verde e l’azzurrino, anche molto velate, tempestate di decori e di disegni fantasia. Su tutti predominano fiocchi, cuoricini e stelline, ormai completamente sdoganati per abbellire le gambe anche delle donne più adulte. Ovviamente, questo tipo di collant è più indicato a una ragazzina o a una giovane donna piuttosto che a una signora più adulta, sofisticata ed elegante, amante di uno stile più ricercato e sobrio. Se, però, i decori non sono eccessivi e possono abbinarsi a qualsiasi outfit, si può anche osare e divertirsi un po’, magari mixando calze irriverenti dal sapore rétro ad abiti vintage e oversize, per un tocco originale ed estroverso in grado di dar lustro a qualsiasi tipo di mise, da quella più severa e impegnativa a quella più easy. 


Calze a rete che passione!

Diciamoci la verità. Non c’è uomo o donna che possa resistere al fascino conturbante e seducente di una gamba inguainata in una calza a rete. Entrato prepotentemente nelle fantasie maschili e femminili, questo collant rappresenta l’essenza stessa della seduzione. Abbinarlo, però, non è semplicissimo anche perché è un tipo di calza che non si adatta a tutti i tipi di fisici. Per sceglierlo correttamente e farlo nostro, innanzitutto, occorre scegliere la trama: più essa è grossa, infatti, più rivela quei difetti e quelle imperfezioni che stiamo cercando di coprire con i collant. Spazio, dunque, a trame piccole e strette, perfette da abbinare a long dress, jeans al polpaccio, abiti di maglia e gonne a trapezio. Da evitare, al contrario, abbinamenti troppo ricercati ed eccessivamente stravaganti quali maxi abiti dalla fantasia a fiori oppure skirt e jeans in pelle o addirittura in vernice dai toni scarlatti. In fascino misterioso e sottile dei collant a rete, infatti, va sottolineato in modo semplice e discreto, proprio per esaltarne la naturale eleganza. Quanto ai colori, si può osare a seconda dell’outfit e delle calzature che si è deciso di indossare. Via libera all’onnipresente e intramontabile deep black e al dark blue, anche se ultimamente sta guadagnando terreno il color sabbia, terra bruciata e il verde sottobosco, declinato nei suoi toni più scuri. Bandito il bianco, concesso solo ed esclusivamente alla sposa. 


E se volessimo osare? Lurex e glitter a volontà

Considerate tra le fantasie più in voga per la stagione Autunno-Inverno 2019, i collant in lurex e tempestati di glitter sono davvero scenografici e ad altissimo impatto visivo. Perfetti per le serate glamour e all’insegna del divertimento – pensiamo un po’ all’effetto spettacolare in discoteca quando sono illuminate dalle luci stroboscopiche – i collant glitterati e in lurex sono il must del 2019. Ma come abbinarli per sembrare seducenti e fascinose senza risultare eccessive? Benché le fantasie sparkling siano una tentazione cui è impossibile resistere, in alcuni casi è meglio non lasciarsi sedurre dal fascino del “bling bling”, dello scintillio a tutti i costi. La soluzione ottimale sta nello scegliere calze dalla finitura non troppo lucida e puntare sul rame e sull’argento, impeccabili con qualsiasi mise, sia di giorno sia di sera. I collant in lurex dal finish dorato sarebbe opportuno riservarli solo alle occasioni, quelle in cui un tocco glamour è previsto quasi di rigore oppure per festeggiare l’avvento del nuovo anno. Banditi assolutamente di mattina e sul posto di lavoro: la finitura in oro è troppo ricercata e marcata per il look da ufficio. Quanto alle varianti in rame e in argento possono essere utilizzate anche per le mise di tutti i giorni, a patto che siano abbinate a capi e accessori dai colori neutri, senza troppi orpelli o realizzati in colori e fantasie sgargianti. Ricordiamo sempre che i veri protagonisti sono proprio i collant. 


E se il freddo non va via scegliamo le trame fantasia

Anche se la primavera è ormai alle porte, il freddo intenso continua a farsi sentire con prepotenza. Ma come la mettiamo con la nostra voglia di scoprire le gambe? La soluzione c’è ed è anche di quelle più interessanti tra quelle proposte dalle passerelle di mezzo mondo. I collant dalla trama in lana o realizzati in un tessuto spesso e piuttosto pesante, infatti, ricordano in tutto e per tutto quei caldissimi maglioncini in lana d’angora o di cashmere, soffici e morbidi come un tenero abbraccio. Questi modelli così sbarazzini eppure così intriganti e sofisticati se abbinati a un look importante e ricercato, non solo possono essere indossati da tutti ma assicurano un’efficace protezione dalle rigide temperature invernali. Ma come indossarli per dare una spinta al nostro look urbano 2.0? Perfetti sotto gli abiti in maglina e sotto gonne d’ispirazione vintage, questi collant, scelti preferibilmente nelle varianti più scure del blu, del rosso e del verde, raggiungono l’apice se abbinati a vestiti corti e a pencil skirt, potendo essere sfruttati anche per un rigoroso e formale look da ufficio. Meno indicati nelle occasioni eleganti, quelle in cui la moda prevede leggerezza e sobrietà, raggiungibili solo con quell’eleganza innata e imperitura che soli i collant velati e dall’allure sofisticata riescono ad assicurare. 


Colore, colore, colore: si può?

Ma certo che si può! L’abbiamo specificato prima e abbiamo sempre avuto modo di sottolinearlo: la moda la facciamo noi con i nostri gusti e con le nostre tendenze, non c’è mai nulla di assolutamente sbagliato o da evitare tout court. L’importante è saper scegliere con cura gli abbinamenti adatti, per poter stare bene con noi stesse e a posto in qualsiasi tipo di occasione. Quindi, se abbiamo intenzione di giocare con i colori, anche quelli più originali e stravaganti, facciamolo pure in piena libertà ma cerchiamo di mitigare qualche altro aspetto del nostro look. Se, infatti, scegliamo dei collant variopinti, magari arricchiti da pois o decori, cerchiamo di non strafare con gli altri capi presenti nel nostro guardaroba. Qualche esempio? Se abbiamo scelto dei collant fantasia di colore blu elettrico, cerchiamo di smorzare la nostra mise prediligendo nuance chiare e neutre quali bianco, beige, grigio perla e panna, in modo tale da bilanciare la scelta di colore. 

Collant calze colorati


Pizzo o effetto parigina?

Sicuramente tra i collant più sensuali tra quelli presenti sul mercato, questi modelli sono davvero difficili da abbinare. Se, infatti, i collant completamente decorati in pizzo richiedono una mise estremamente essenziale e minimal chic e devono essere indossati esclusivamente di sera, quelli effetto parigina, ovvero quelli dalla lunghezza fino al ginocchio, creano un intrigante effetto vedo o non vedo che ricorda tanto la moda collegiale tanto cara agli Anni Cinquanta. Attenzione, però: questo modello, spezzando l’intera lunghezza della gamba, può comportare un abbassamento della figura, rendendola più tozza. L’abbinamento ideale? Un maxi pull di lana interamente lavorato a mano e indossato con anfibi e chiodo di pelle. 

Esposizione collant in pizzo

Allora, cosa scegliamo? Collant fantasia o semplici? Come abbiamo visto, ogni occasione ha il suo giusto abbinamento. Se i collant fantasia possono arricchire un look sobrio e sofisticato, quelli semplici e privi di particolari hanno bisogno di essere ravvivati con qualche dettaglio che li renda davvero indimenticabili. Quindi, via libera ai collant fantasia purché scelti con cura in modo tale da non rendere grottesco, se non addirittura “too much”, il nostro outfit perfetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *